loading

Cinema e Teatro

Il genio creativo e la vitalità artistica di Gerardo Sacco, uniti al talento nel reinterpretare modelli del passato, hanno affascinato dive intramontabili e menti brillanti. Il maestro Franco Zeffirelli ha scelto di affidargli la realizzazione dei gioielli di scena per numerose opere teatrali e cinematografiche.

L'incontro con Zeffirelli

Incontrai Franco Zeffirelli grazie a Fulvio Lucisano che organizzò l’incontro. Tremavo solo all’idea di trovarmi di fronte a questo maestoso personaggio. Avevo a disposizione pochissimo tempo e, soprattutto, non conoscevo nulla delle tragedie di Shakespeare. Acquistai il disco dell’Otello, sperando che il suo ascolto potesse ispirarmi. Mi chiusi in laboratorio due settimane.
 
Il giorno convenuto partii per Roma diretto agli studi De Paolis, dove erano in corso le prove. Arrivai tardissimo. Zeffirelli era molto contrariato. Nemmeno mi guardò in faccia. Stigmatizzò duramente quello che gli sembrava il tipico atteggiamento della gente del Sud. Poi andò via.
 
Non poteva scegliere modo peggiore di mortificarmi. Sbiancai in volto. Il costumista, Maurizio Millenotti, si avvicinò per rincuorarmi chiedendomi di vedere i gioielli che avevo realizzato. “Sono meravigliosi”, disse, “il Maestro deve assolutamente vederli”. Quasi non l’ascoltai. Ero disperato. Le mani tra i capelli.
 
Lo sguardo fisso sul pavimento. Millenotti continuava a chiamare Zeffirelli. Seguirono lunghissimi attimi di silenzio. Nella sala non volava una mosca. Alzai la testa: il regista era davanti a me e teneva in mano il cofanetto in cui avevo sistemato le mie creazioni. Il suo volto di colpo si illuminò: “Lei è un matto!”, ripeté più volte, “solo un matto può fare queste cose!”.
 
Non capivo se stesse complimentandosi con me o se, definitivamente, avesse chiuso la porta alle mie speranze. Fu ciò che disse a Millenotti, a sciogliere ogni dubbio: “In scena utilizzeremo le opere di questo pazzo!”.
 
Cominciò così il mio rapporto con Zeffirelli, al quale devo tutto. Mi ha fatto conoscere nel mondo. Un giorno, e non era certo la prima volta, lo ringraziai dicendogli che senza di lui la mia esperienza artistica sarebbe stata completamente diversa. E, con ogni probabilità̀, non avrei mai ottenuto i risultati importanti avuti lavorando insieme.
 
Non fu d’accordo: “Caro Gerardo, ho solo intuito il tuo talento artistico. È come trovare una pepita d’oro. Picconi per giorni senza risultati. A un certo punto salta fuori quello che non ti aspettavi. Voglio dire che è la pepita, cioè il talento, che si fa trovare, non il contrario. Specialmente nel tuo campo”.
 
Liberamente tratto dal libro “Sono Nessuno! Il mio lungo viaggio fra arte e vita. Gerardo Sacco, conversazione con Francesco Kostner”

Otello 1986

Regia: Franco Zeffirelli
 
Interpreti Principali: Katia Ricciarelli – Placido DOMINGO
 
"Ancora mi emoziono se penso a quando sono andato a proporre i miei lavori al regista Franco Zeffirelli, non lo conoscevo personalmente, era in partenza per Positano ed aveva una fretta incredibile, ciononostante ebbe modo di osservare i miei gioielli e sbalordito esclamò: “esiste ancora chi lavora così”. Così iniziò la mia collaborazione al film Otello"
 
Gerardo Sacco

Il Giovane Toscanini 1988

Regia Franco Zeffirelli
 
Interpreti Principali: Elisabeth Taylor - Thomas Howel
 
"…Caro Gerardo, sono veramente stupefatta dalla bellezza di questi gioielli. Posso dire di possedere alcune delle pietre più belle al mondo, ma Lei ha il merito di creare i più bei gioielli al mondo…"
 
Elisabeth Taylor

Amleto 1991

Regia Franco Zeffirelli
 
Interpreti principali Glenn Close – Mel Gibson – Alan Bates
 
"Raggiunsi il set, prima in scozia poi negli studi shepperton in Inghilterra, dove incontrai il regista, gli attori, il costumista Maurizio Millenotti. Lavorammo in Team due giorni e due notti alla progettazione ed eleborazione dei pezzi necessari. Poi, per me, il lavoro proseguì in laboratorio. È stata una grossa fatica, ma lavorare non mi spaventa, anzi mi entusiasma. "
 
Gerardo Sacco

Don Carlos 1992

Regia Teatrale Franco Zeffirelli
 
Interprete principale: Luciano Pavarotti Direttore Riccardo Muti
 
"Il mio mestiere è quello di creare, ma alla base c’è anche una profonda ricerca. Ho studiato cercando di mediare l’arte orafa spagnola del cinquecento con la modernità. Ho avuto modo di collaborare con la mitica sartoria della Scala. Alle 18:00 si apriva il sipario e fino a quindici minuti prima tagliavo ed accorciavo con le pinze in mano, nei camerini del Teatro."
 
Gerardo Sacco

Immortal Beloved 1994

Regia Bernard Rose
 
Interpreti principali: Isabella Rossellini - Gary Oldman - Valeria Golino
 
Amo definirmi un artigiano! E come tutti gli artigiani mi piace creare in solitudine. Ma quando si ha il grande onore di collaborare con registi formidabili allora mi piace il confronto e divento una spugna nel cercare di interpretare le volontà dei grandi artisti che mi hanno diretto.
 
Gerardo Sacco

Anna Karenina - 1997

Regia Bernard Rose
 
Interpreti principali: Sophie Marceau e Sean Bean
 
Amo definirmi un artigiano! E come tutti gli artigiani mi piace creare in solitudine. Ma quando si ha il grande onore di collaborare con registi formidabili allora mi piace il confronto e divento una spugna nel cercare di interpretare le volontà dei grandi artisti che mi hanno diretto.
 
Gerardo Sacco

Orgoglio 2004-2006

Prodotta dalla Titanus e da Rai Fiction e trasmessa su Rai Uno
 
Interpreti principali: Elena Sofia Ricci – Cristiana Capotondi – Gabriella Pession – Barbara D'Urso – Enzo Decaro
 
Da sempre amo cimentarmi nella realizzazione di gioielli di scena. Lo studio di antiche lavorazioni e l’utilizzo di tecniche artigianali ben si sposano con la creazione di gioielli nati per rendere ancora più credibili le attrici di fiction in costume.
 
Gerardo Sacco

Padrona del suo destino 1998

Regia Marshall Herskovitz
 
Interpreti principali: Catherine McCormack - Rufus Sewell
 
Ricami‬ fatti d'oro, ‪‎perle‬ scaramazze e ‪‎pietre preziose‬ sono le armi di seduzione di Catherine McCormack nei panni di Veronica Franco. Tra i sontuosi costumi di una Venezia rinascimentale si scorgono i gioielli sorprendentemente contemporanei di Gerardo Sacco.

N (Io e Napoleone) 2006

Regia Paolo Virzì
 
Interpreti principali: Monica Bellucci
 
Gerardo Sacco ha realizzato, per il film in costume, gli splendidi gioielli di scena indossati anche da Monica Bellucci. Tra gli interpreti principali anche Daniel Auteuil, Elio Germano, Sabrina Impacciatore e Valerio Mastandrea.

Freccia Nera

Regia Fabrizio Costa
 
Interpreti principali: Martina Stella - Riccardo Scamarcio - Ennio Fantastichini
 
Gerardo Sacco ha realizzato i gioielli di scena indossati dal cast degli attori della miniserie televisiva trasmessa da Canale 5.

Piccolo Mondo antico

Regia Cinzia TH Torrini
 
Interpreti principali: Virna Lisi
 
Per lo sceneggiato il Maestro Gerardo Sacco ha disegnato e realizzato i gioielli di scena indossati da Claudia Pandolfi e dall’indimenticabile Virna Lisi. Nel cast anche Alessandro Gassman.

La Moglie Del Sarto 2012

Regia Massimo Scaglione
 
Interpreti principali: Maria Grazia Cucinotta
 
L'affascinante vitalità mediterranea di Maria Grazia Cucinotta resa ancor più radiante dai gioielli eclettici che indossa nella pellicola di Massimo Scaglione.

I Promessi Sposi 2010

Regia Michele Guardì
Musiche Pippo Flora
Coreografie Mauro Astolfi
 
Interpreti principali: Graziano Galatone - Noemi Smorra - Lola Ponce - Giò di Tonno
 
Gerardo Sacco ha contributo artisticamente al musical tratto dal romanzo di Alessandro Manzoni I promessi sposi, uno spettacolo con un profilo tecnico-organizzativo di grandissimo livello. I suoi preziosi gioielli ritorneranno in scena nel 2015/16 al Teatro Arcimboldi di Milano in un nuovo allestimento dell’Opera musicale con coreografie di Luciano Cannito, Pianoforte e Consulenza nell'Editing Musicale di Sergio Cammariere e il maestro Renato Serio nella direzione l’Orchestra Sinfonica “Nova Amadeus”.